Cake pops
4

Cake pops mania!

Cake pops
Cake pops

Questo non è un food blog modaiolo, non seguo molto le ultime tendenze e non faccio, ad esempio, i cupcakes (non mi piacciono… che ci posso fare! Sono un caso disperato…). Ma un giorno ho visto i cake pops e le cose sono cambiate, sono dolcetti divertentissimi perfetti per il pranzo programmato con i miei nipotini.

Ho avuto, come al solito, l’approccio da secchiona e ho iniziato a studiare la materia. Per prima cosa ho visto mille favolose foto di cake pops su Pinterest e poi mi sono documentata e sono arrivata alla fonte.

Chi ha inventato i cake pops? Trattasi di una food blogger americana Angie Dudley autrice del sito www.bakerella.com nel quale potete trovare una miriade di meravigliosi cake pops. Io sono lontana anni luce da Angie ma ho tentato questa ricetta e il risultato come primo approccio non mi è sembrato malvagio.

La sintesi/variabile per fare i cake pops è questa:

1) Sbriciolate un torta al cioccolao o un pan di spagna

2) Mischiatelo con una componente cremosa (mascarpone, marmellata, cioccolata spalmabile)

3) Fomate delle palline e fatele raffreddare

4) Glassate le pops e decoratele con fantasia!

Cake pops
Cake pops

 

Io ho preparato una torta al cioccolato, l’ho fatta raffreddare e l’ho sbriciolata.

Ingredienti per la torta al cioccolato:

  • 200 gr di farina
  • 180 gr di burro
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 1 bustina di lievito
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

  • 250 gr di mascarpone

Ingredienti per la decorazione

  • 2 tavolette di cioccolato bianco
  • 2 tavolette di cioccolato fondente
  • zuccherini colorati
  • stecchini

Per la torta al cioccolato ho fatto così. Mentre il cioccolato scioglieva al micronde, ho sbattuto le uova con lo zucchero. Ho unito alle uova il burro a temperatura ambiente e ho mischiato bene fino ad ottenere un composto spumoso. Ho poi unito il cioccolato fuso, la farina, il sale e il lievito. Ho cotto il composto per 35 minuti in forno ventilato a 180°.

Ho fatto raffreddare la torta per circa 30 minuti e poi l’ho sbriciolata (divertentissimo, fa tornar bambini!!). Per rendere il composto lavorabile ho unito alle briciole 250 gr di mascarpone. Ho formato le pops, le ho poggiate su una teglia coperta da carta da forno e le ho fatte raffreddare per 40 minuti in frigo. Con l’impasto per una torta da 25 cm ho realizzato 32 cake pops.

Infine ho sciolto il cioccolato per la decorazione al micronde, ho preso le pops, le ho infilzate nello stecchino e infine le ho immerse nel cioccolato. Ho fatto scolare bene fino a che il cioccolato non si è rappreso leggermente. I cake pops si possono semplicemente glassati con il cioccolato o decorarli con degli zuccherini colorati o facendo dei “fili” di cioccolata di diverso colore.

Considerazioni finali

  1. L’impasto fatto con torta al cioccolato e mascarpone è molto buono ma anche bello pesante. La prossima volta provo con una versione più light utilizzando un semplice ciambellone mischiato con qualche cucchiaio di marmellata.
  2. Per avere la glassa colorata ho usato il cioccolato bianco mischiato con del colorante alimentare
  3. Per infilzare i cake pops ho comprato la spugna per per le composizioni floreali che ho rivestito con della carta velina. In alternativa potete usare del polistirolo
  4. I cake pops possono diventare un’ottima idea per riciclare un avanzo di ciambellone o un plum cake!

Io vi consiglio di guardare il video di Angie Dudley che vi sarà sicuramente d’aiuto.

p.s. I miei nipotini sono rimast stupiti dai cake pops, dalla forma e dal colore. L’aspetto divertente è che il piccolo, di 3 anni, continuava a leccare i cake pops pensando che fossero un’enorme caramella!!

4 thoughts on “Cake pops mania!

  1. Sai, anch’io non sono una fanatica delle torte decorate e delle cupcakes ricoperte di pasta di zucchero…però queste mini-mini-mini tortine a palline mi piacciono molto! Forse perchè sono in cima a un bastoncino!! Poi ho visto quelle a forma di pulcino… 😀

  2. sono stati una folgorazione anche per me! mi piacciono perché possono essere un’esplosione di creatività, i bambini ne vanno matti e… i grandi ci tornano bambini!!! ciaoooo

Rispondi