Sformato di cavolo romano e parmigiano
0

Sformato di cavolo romano e parmigiano

Sformato di cavolo romano e parmigiano
Sformato di cavolo romano e parmigiano

Amo tutte le verdure, anche quelle puzzose come il cavolo o la verza. Il cavolo, in particolare, lo amo anche al naturale, condito con olio, aceto e pepe. Per cuocerlo uso un vecchio metodo di mia nonna, cioè inzuppo una fetta di pane raffermo nell’aceto e le metto sopra al coperchio della pentala che uso per bollire il cavolo.

Il metodo funziona abbastanza e l’odore di cavolo viene per metà annullato dall’odore dell’aceto. Poi una collegha mi ha detto di aver usato il microonde per cuocere il cavolo con risultati rapidi ed inodori. Non so come mai non avevo usato il mio fidato microonde per il cavalo. Fatto sta che ho subito provato e il risultato è stato ottimo.

Sformato di cavolo romano e parmigiano
Sformato di cavolo romano e parmigiano

Ho lavato un bellissimo cavolo romano  (mi stupisco sempre la perfezione delle punte stellate di questo ortaggio!) e l’ho tagliato a pezzi. L’ho messo in una pirofila per microonde con un bicchiere d’acqua, l’ho coperto e ho lasciato cuocere alla massima potenza per circa 14 minuti. In alternativa potete lessare il cavolo.
Poi ho passato al mixer il cavolo e ho composto l’impasto aggiungendo:

– sale
– pepe
– una noce di burro
– circa 5 cucchiai di parmigiano grattugiato
– un uovo

Poi ho versato il composto in 4 ciotole monoporzione che avevo precedentemente imburrato e cosparso di pan grattato. Infine ho spolverato con dell’altro pan grattato e ho aggiunto un riccio di burro finale. Ho messo in forno a 180 per circa 10 minuti. Infine ho alzato la temperatura gli ultimi due minuti a 200 gradi per far formare la crosta. Prima di mettere in forno io ho aggiunto dell’altro pepe insiema alla panatura perchè si abbrustolisce bene ed emana un profumo intenso.

Ovviamente questo è un po’ un piatto da riciclo e quindi potete usare altri tipi di formaggi che avete in frigo o magari aggiungere dei dadini di prosciutto cotto o pancetta.

 

Rispondi