Uova, piselli e pecorino al vetro
3

Vasetto di uova, piselli e pecorino

Uova, piselli e pecorino al vetro
Uova, piselli e pecorino al vetro

Io ho due cose:

  1. delle ottime uova fresche
  2. un tarlo in testa che mi dice di provare/trovare piatti low cost, nutrizionalmente corretti, di riciclo e carini da vedere.

La prima cosa arriva dal pollaio di mia zia.

La seconda arriva da queste considerazioni:

  1. L’Italia (e  anche mezzo mondo) sta attraversando una crisi economica di notevole entità. Le retribuzioni, per chi ancora ce l’ha, hanno un potere di acquisto sempre più basso e quindi la parola d’ordine è risparmiare. E si risparmia su tutto, anche sul cibo. E risparmiare sul cibo significa molto spesso scegliere cibo di qualità più bassa, meno controllotato e prodotto da una catena alimentare che spesso non è stata sostenibile per l’ambiente e per chi l’ha creata. Quindi si spende meno per il cibo, si mangia peggio e si danneggiano natura e persone.
  2. Esistono soluzioni che possono conciliare gusto, salute e portafoglio. Pensiamo ai legumi, ad esempio, che sono un’ottima fonte proteica, sono gustosi ed economici. Oppure le classiche, vecchie e buone uova. Costano poco e sono nutrienti. Non a caso negli ultimi due anni la vendita delle uova è aumentata al ritmo del  +15% *.
  3. Per spendere poco bisogna anche sprecare poco e, soprattutto riciclare il più possibile.
  4. Low cost  non è sinonimo di triste o sciapo. Si può mangiare con gusto e con poco (soldi&calorie).
Uova, pecorino e piselli
Uova, pecorino e piselli

Concluso questo immenso pippone mentale eccovi la mia proposta culinaria che racchiude i quattro assiomi precedenti perché le uova costano poco (6 uova biologiche costano all’incirca 2,50/3 euro), sono buone, nutrienti e questo piatto nel vasetto è divertente e bello da presentare. Inoltre ho riciclato un po’ di avanzi (piselli congelati, pecorino e pane raffermo).

Uova, pecorino e piselli
Uova, pecorino e piselli

Ecco come ho fatto.
Ho preso dei vasetti, quelli classici Quattro stagioni. Ho messo sul fondo una cucchiata di piselli congelati che ho fatto cuocere al micronde per 90 secondi al 650 watt. Ho poi fatto a cubetti del pecorino semi stagionato e l’ho messo sopra i piselli. Ho condito con sale e pepe e ho messo un altro strato di pecorino a pezzetti. Con delicatezza ho poi rotto l’uovo e l’ho fatto cadere nel vasetto senza farlo rompere.

Ho poi completato il vasetto inserendo una generosa manciata di pecorino grattugiato. Ho messo i vasetti in forno preriscaldato per 20 minuti a 180° e ho concluso la cottura per gli ultimi 2 minuti  a 220° per far fare la crosticina alle uova.
Gli ultimi 3 minuti ho inserito in forno anche del pane un po’ secco e ne ho fatto una bruschetta da usare come cucchiaio per mangiare l’uovo del vasetto.

* http://www3.lastampa.it/economia/sezioni/articolo/lstp/443943/

3 thoughts on “Vasetto di uova, piselli e pecorino

Rispondi